Tormento 2010
Tormento
2010 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
Nerino

Tarroni

Serenita' 2011
Serenita'
2011 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
Abbandono 2010
Abbandono
2010 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 90
Un grande amore 2010
Un grande amore
2010 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80


2007 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
 
La protagonista
La protagonista
2007 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
Approccio
Approccio
2006 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
  Conforto
Conforto
2005 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
Riposo della natura
Riposo della natura
1998 - Olio su tela - H. cm. 80 x L. cm. 70
 
Abbandono n.1
Abbandono n.1
2000 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
Divergenze
Divergenze
1997 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
  Incomprensione
Incomprensione
2000 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
Contrasto
Contrasto
1997 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80
  Coppia metafisica
Coppia metafisica
1997 - Olio su tela - H. cm. 100 x L. cm. 80



Nerino Tarroni è nato a Fusignano (Ra) e si è diplomato presso il Liceo Artistico di Ravenna sotto la guida del pittore Umberto Folli seguendo successivamente i Corsi di Storia dell'Arte di Raffaele De Grada. Già docente di Educazione Artistica nelle Scuole Medie ora vive ed opera a Castel Bolognese (Ra) dove risiede in Via Marzari, 39 tel. 0546 54324.



  • Mostre e manifestazioni

  • 1959 Fusignano (Ra) - 1º Mostra-Concorso di Pittura - 1º Premio.

    1959 Modigliana (Fo) - Premio "Silvestro Lega" - 1º Premio per il bianco e nero.

    1960 Rieti - Premio Nazionale "Città di Rieti" - 1º Premio ex aequo.

    1961 Milano - Mostra Nazionale "F. Torri" - collettiva - Galleria "La Permanente".

    1961 Lugo (Ra) - Saletta "Ala d'Oro" - personale.

    1961 Faenza - Sala delle Mostre del Comune - personale.

    1962 Bologna - Mostra d'Autunno - collettiva.

    1963 Senigallia - Premio Interregionale "Drago d'Argento" - segnalato.

    1964 Roma - Mostra Nazionale d'Arte, Palazzo delle Esposizioni - segnalato.

    1964 Roma - Mostra Nazionale "La Comunità Europea" - segnalato.

    1966 Roma - Premio di pittura "Città di Faenza" - segnalato.

    1967 Bologna - "Premio Affiches" - selezionato.

    1967 Venezia - Galleria S. Vidal - personale.

    1968 Cesena - Premio di pittura "C. Fenati".

    1969 Bologna - "La pittura per la Pace" - collettiva - Galleria "La Permanente".

    1969 Cesena - XVIII Settimana Cesenate - medaglia d'argento.

    1969 Bologna - Galleria di Palazzo Galvani - personale.

    1970 Cesena - XVIII Settimana Cesenate.

    1970 Argenta (Fe) - Premio "Città d'Argenta".

    1970 F - "Galleria delle Moline" - personale.

    1972 Altedo (Bo) - Biennale di Pittura - premiato.

    1972 Cadorago-Lario - Premio Internazionale di pittura - medaglia d'oro.

    1972 S.Antaga Bolognese (Bo) - Premio di Pittura - premiato.

    1972 Lugo (Ra) - Galleria "La Bottega" - personale.

    1973 Caposanto - Mostra Nazionale di Pittura - medaglia d'oro.

    1973 S.Agata Bolognese (Bo) - Premio di Pittura - premiato.

    1974 Cantù - collettiva - Palazzo della La Permanente.

    1975 Borgo d'Ale - Concorso di Pittura "La Pesca d'Oro" - premiato.

    1978 Faenza - Galleria "Baccarini" - personale.

    1978 Faenza - Galleria "Baccarini" - personale.

    1980 Santhià - Mostra Nazionale di Pittura - premiato.

    1980 Cervia - Premio "Città di Cervia" - premiato.

    1980 Cesena - Concorso "Arte in vetrina" - premiato.

    1980 Forlì - "Premio Michelangelo" - premiato.

    1981 Riolo Terme - Galleria "Arte Forum" - personale.

    1982 Verrucchio - Premio "Città di Verrucchio" - medaglia d'argento.

    1982 Fusignano - "Un quadro per l'VIII Centenario della nascita di S. Francesco" - 2º premio.

    1984 Castel Maggiore - Concorso Nazionale di Pittura - medaglia d'argento.

    1984 Santhià - Mostra Nazionale di Pittura - premiato.

    1985 Rimini - Mostra Nazionale "Il Chiostro" - medaglia d'argento.

    1986 Rimini - Mostra Nazionale "Il Chiostro" - premiato.

    1987 Cesena - "Trofeo Bradolini" di pittura - 1º Premio.

    1988 Santhià - Mostra Nazionale di Pittura - premiato.

    1988 Castel Maggiore - Concorso Nazionale di Pittura - medaglia d'argento.

    1988 Rimini - Mostra Nazionale "Il Chiostro" - premiato.

    1989 New York - Fiera Internazionale d'Arte - collettiva.

    1989 Roma - Euro Art Expó.

    1989 Castel Bolognese (Ra) - Centro Culturale Polivalente - personale.

    1990 Ravenna - Concorso Nazionale di Pittura U.I.L. - premiato.

    1990 Forlì - Galleria "S.Mercuriale" - personale.

    1991 Forlì - Concorso Nazionale di Pittura "Leo Club" - segnalato.

    1991 Cervia - Concorso Nazionale di Pittura U.I.L. - premiato.

    1992 Riolo Terme - Rassegna d'Arte della Valle del Senio - collettiva.

    1995 Faenza - Galleria "Il Fondaco"
    - personale.

    1998 Fusignano - Galleria "Il Granaio"
    - personale.

    1999 Forlì - Oratorio S. Sebastiano
    - personale.

    2000 Forlì - Galleria Associazione Culturale "La contrada"
    - personale.

    2006 Bagnacavallo - Sala delle colonne
    - personale.

    2008 Cesena - Galleria comunale d'Arte "ex pescheria"
    - personale.

    2011 Forlì - Palazzo Albertini
    - personale.



    Nerino Tarroni, pittura di sentimenti

    BAGNACAVALLO - Un maestro dell'arte contemporanea romagnola, Nerino Tarroni, espone un significativo corpus di dipinti e disegni alla Sala delle Colonne in una personale organizzata dal Comune di Bagnacavallo. Interprete raffinato e sensibile di una figurazione meditata su una fattiva frequentazione artistica, il pittore rivela fin dai lontani esordi una spiccata serietà d'impegno, unita a una valente conoscenza tecnica, avvalorata da una costante analisi di forma e contenuto. Le opere denotano un profondo senso compositivo, uno specifico rigore cromatico e luministico e un'intensa carica poetica: peculiarità impresse in risoluzioni figurative in cui l'essere umano o la coppia, avvinta in comunione d'esistenza, vibra di emozioni intime, spesso affidate al colloquio del silenzio. Residente a Castelbolognese, Tarroni, dopo una solida formazione artistica, si dedica con uguale impegno all'insegnamento e alla pittura, ottenendo notevoli riconoscimenti critici grazie allo spessore di un'arte che sconfigge gli aggressivi sconvolgimenti delle "avanguardie" nel rispetto di una somma tradizione elaborata in dimensione di originale modernità. II fascino della pittura trecentesca e quattrocentesca emerge dai dipinti con tonalità calde e monodiche, con figure armoniche inserite in vedute o paesaggi sintetici, che suggeriscono sentori di esperienze metafisiche. Su questa linea stilistica vivono le opere esposte, raccolte nel titolo L'importanza dei sentimenti, con cui l'artista esplica una tensione creativa votata all'indagine introspettiva e all'analisi degli aspetti esistenziali più puri e positivi. Con grande rispetto dell'essenza della donna. Tarroni eleva la figura femminile a depositaria dei più nobili sentimenti d'amicizia e d'amore, ponendola spesso come compagna di un uomo che in lei ricerca il senso e la verità della vita. Con animo trasparente e sacrale, le figuro, spesso coniugate in un abbraccio del pensiero, osservano, silenziose, la propria interiorità e i palpiti di un mondo senza tempo e spazio.

    Enzo Dall'Ara
    Luglio 2006



    [ Back ]